abbiamo utilizzato: Pancetta affumicata La Galbaneria 1,8 Kg Pancetta affumicata di forma rettangolare, dalla pasta compatta con venature di grasso vai al prodotto

Che sia una crema o una vellutata, al contrario della minestra la zuppa non contiene pasta e può essere realizzata con verdure, legumi (fagioli borlotti, ceci, fave e piselli) e cereali.

Qualsiasi siano gli ingredienti scelti, inoltre, la zuppa è sempre una carta vincente da inserire nel proprio menu.

La zuppa di farro proposta oggi è una preparazione gustosa e facile da realizzare, una pietanza che in poche mosse regalerà un piatto davvero allettante anche ai clienti più esigenti.

Arricchita da Pancetta Affumicata La Galbaneria e Panna da Cucina Locatelli, questa zuppa nasce dal binomio vincente farro-lenticchie.


  • Per preparare la zuppa di farro, mettere prima di tutto in ammollo (separatamente e in acqua pura) il farro e le lenticchie.

  • Una volta ammollate scolarle e riunirle in una pentola.

  • Aggiungere le foglie di alloro intere, l’aglio, il sedano, le cipolle (una cipolla steccata con i chiodi di garofano e l’altra semplice), le carote (ogni carota deve essere spuntata) e i dadi per brodo; versare 4 litri d’acqua fredda nel recipiente e metterlo a cuocere sul fuoco; quindi aggiustare di sale.

  • Portare il tutto a completa cottura; poi eliminare le verdure e insaporire la preparazione con soffritto di porro tritato e Pancetta Affumicata La Galbaneria tritata.

  • Dividere la zuppa di farro nelle fondine preriscaldate e cospargere ciascuna porzione di pepe.

  • Colare al centro di ogni porzione una punta di Panna da Cucina Locatelli.

  • Servire immediatamente la zuppa, accompagnandola con crostini di pane toscano fritti nell’olio extravergine d’oliva aromatizzato alla salvia.