abbiamo utilizzato: Burro Galbani Professionale 1 Kg Burro in formato da 1 Kg incartato in alluminio vai al prodotto

Un dolce delizioso, la torta ricotta e amaretti è una preparazione che porterà i clienti del vostro locale a richiedere il bis.

Nata dalla combinazione di ingredienti perfettamente in equilibrio, tra cui spiccano il Burro Galbani Professionale e la Ricotta Vaccina Invernizzi, questa ricetta sarà una proposta dolciaria preziosa per il vostro menu.

La torta ricotta e amaretti rappresenta un dessert di sicuro successo che incarna una tradizione pasticcera antica e che trae la sua forza dalla composizione dei suoi elementi.

Ecco come realizzarla:


  • Per preparare la torta ricotta e amaretti, come prima cosa, imburrare una teglia e spolverizzarla di farina.

  • Prendere un altro recipiente e passare la Ricotta Vaccina Invernizzi al setaccio; quindi prendere anche due ciotole e separare i tuorli dagli albumi; mettere questi ultimi al fresco.

  • Ora munirsi di una terrina, metterci il Burro Galbani Professionale sciolto in precedenza, unirci lo zucchero e lavorare i due ingredienti fino a ottenere un impasto spumoso; dunque unire uno alla volta i tuorli, aggiungere la Ricotta Vaccina Invernizzi passata al setaccio in precedenza, gli amaretti tritati finemente e la scorza di limone: lavorare il tutto alla perfezione.

  • A questo punto, montare a neve gli albumi insieme allo zucchero vanigliato e a un pizzico di sale. Una volta montati aggiungerli con delicatezza all’impasto in preparazione.

  • Infine, versare il composto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata e infornare il dolce in forno preriscaldato a 180° per 35-40 minuti circa.

  • A cottura raggiunta, sfornare la torta ricotta e amaretti, lasciarla raffreddare e, quando questa sarà bella fredda, sformarla in un piatto da dolce.

  • Concludere il dessert realizzato diluendo la marmellata di albicocche con un po’ d’acqua, facendola cuocere brevemente e spalmandola in uno strato sottile sopra tutta la superficie della torta.

  • Infine servire.