abbiamo utilizzato: Formaggio Grattugiato Pastissimo Galbani Professionale 1 Kg Mix di formaggi duri stagionati grattugiati in busta da 1 Kg vai al prodotto

Il risotto primavera è una bontà ricca di verdure, ma anche una pietanza appetitosa e dal profumo avvolgente.

Realizzata con Burro Galbani Professionale, la portata che servirete ai vostri clienti è un jolly culinario sorprendente.

Il risotto primavera è un piatto raffinato e colorato che, oltre al palato, conquisterà anche la vista.


  • Per preparare il risotto primavera sbollentare-SEP-aratamente in acqua bollente e salata: gli asparagi, le zucchine, i piselli, i carciofi, i peperoni, i bruscandoli, il sedano e le carote. Tutte le verdure dovranno prima essere tagliate a dadini.

  • Riscaldare l’olio extravergine d’oliva in una casseruola, fare soffriggere la cipolla e l’aglio (gli spicchi dovranno poi essere eliminati), aggiustare di sale e unire qualche cucchiaiata di acqua.

  • Versare il riso Carnaroli e farlo tostare mescolando bene con un cucchiaio di legno; sfumare con il vino bianco, quindi abbassare la fiamma e coprire con una parte di brodo di pollo e verdure bollente.

  • Man mano che il brodo viene assorbito aggiungere un altro mestolo. Infine, mescolare il tutto.

  • Nel frattempo, in una padella rosolare il porro con una parte del Burro Galbani Professionale, unire tutte le verdure sbollentate e portarle a una cottura al dente, aggiungendo, solo se necessario, un po’ di brodo; regolare di sale e di pepe.

  • A tre quarti di cottura del riso aggiungere le verdure; mescolare e, se necessario, regolare di nuovo di sale e pepe.

  • Appena cotto il riso (occorreranno una ventina di minuti), toglierlo dal fuoco e mescolare energicamente; poi mantecare il tutto con il rimanente Burro Galbani Professionale e il Formaggio Grattugiato Pastissimo Galbani Professionale.

  • Sempre continuando a mescolare, unire poco brodo per rendere la preparazione soffice come una crema. Servire la pietanza decorata con fili di erba cipollina e cubetti di pomodoro.