abbiamo utilizzato: Panna da cucina Locatelli 500 ml Panna da cucina UHT in brick da 500 ml
(disponibile anche in formato da 200 ml)
vai al prodotto

Tra i primi piatti del vostro menù, il risotto all’arancia rappresenterà senz’altro una deliziosa sorpresa dal successo garantito, una portata nata da ingredienti in perfetto equilibrio fra loro. Tra questi ci sono sia il Burro Galbani Professionale che l’olio extravergine d’oliva.

Una pietanza tanto veloce da cucinare quanto vincente all’assaggio. Il piatto accoglierà prima la frutta e poi il riso per una cottura deliziosa, che verrà arricchita dallo spumante, dal brodo e da una mantecatura con la Panna Locatelli.

Il vostro risotto all’arancia darà un tocco di colore e di gusto in più alla vostra cucina, riempendo con il suo indimenticabile sapore i piatti del vostro locale.

Questo risotto riuscirà a deliziare anche i clienti con maggiori pretese culinarie.


  • Per preparare il risotto all’arancia, lavare sotto l’acqua corrente la frutta; poi sbucciare 4 arance, pelarle e tagliare la polpa a pezzetti.

  • Raccogliere i pezzetti in una casseruola, aggiustarli di sale e pepe e saltarli con un trito finissimo di cipolla, olio extravergine d’oliva e Burro Galbani Professionale; rivoltare il composto da tutti i lati.

  • A questo punto aggiungere il riso Carnaroli; dopodiché grattugiare finemente la scorza delle 2 arance rimaste e unirla al riso.

  • Fare tostare il tutto nell’unto fino a quando il cereale sarà diventato lucido e trasparente; poi bagnare la preparazione con lo spumante di vino bianco secco e farlo evaporare.

  • Ora far cuocere il tutto per 18 minuti circa bagnando il riso, mestolo dopo mestolo, con il brodo vegetale bello caldo: sarà necessario fare in modo che il risotto all’arancia rimanga sempre ben umettato.

  • A cottura raggiunta, una volta spento il fuoco, amalgamare la pietanza insieme alla Panna Locatelli in cui, in precedenza, si sarà proceduto a sciogliere lo zafferano.

  • Mescolare per bene con un cucchiaio di legno e lasciare il tutto a mantecare coprendo il tegame per qualche minuto.

  • Al momento di servire la pietanza, dividerla nelle fondine preriscaldate.

  • Cospargere ciascuna porzione di risotto all’arancia con dragoncello fresco tritato; quindi adagiare in cima a ognuna di esse un paio di spicchi d’arancia pelati. Infine servire.