abbiamo utilizzato: Burro Galbani Professionale 1 Kg Burro in formato da 1 Kg incartato in alluminio vai al prodotto

I ravioli di zucca sono appetitose bontà nate dal connubio di zucca, Ricotta Vaccina Invernizzi e Pecorino Toscano DOP Cademartori. Questi preparati verranno conditi in gran finale con il Burro Galbani Professionale insaporito con erbe aromatiche.

Un primo piatto molto gradito, protagonista di menu stuzzicanti per una ricetta che avrà un posto d’onore sia in cucina che a tavola.

I ravioli di zucca sono una pietanza ricercata, che offre al cliente un abbinamento di ingredienti equilibrato e vincente, facendogli riscoprire il gusto di una portata figlia della cucina di un tempo.


  • Per preparare i ravioli di zucca, prima di tutto disporre la farina a fontana, aggiungerci una presa di sale e metterci al centro le uova; quindi impastare gli ingredienti aggiungendo, se necessario, un goccio d’acqua; lavorare il tutto fino a ottenere una pasta liscia ed elastica; dopodiché avvolgerla in un foglio di pellicola trasparente e lasciarla riposare per 30 minuti circa.

  • Nel frattempo tagliare la zucca a dadini eliminandone la buccia e i semi; poi metterla su una leccarda rivestita di carta forno e cuocerla in forno preriscaldato a 200° per 20 minuti; a cottura raggiunta, prendere una ciotola e passarla fino a ridurla in purea.

  • A questo punto unire anche la Ricotta Vaccina Invernizzi, l’uovo sbattuto in precedenza con un pizzico di sale e uno di pepe, 20 g di Pecorino Toscano DOP Cademartori e il prezzemolo tritato; amalgamare bene il preparato.

  • A operazione conclusa, stendere la pasta in una sfoglia sottile e distribuirci sopra delle pallottoline di ripieno. Infine coprirle con un’altra sfoglia e ritagliarle in dischi di 4 cm di diametro.

  • Una volta terminato, lessare i ravioli di zucca in abbondante acqua salata.

  • A cottura raggiunta, disporli sopra un piatto da portata caldo, cospargerli con il Pecorino Toscano DOP Cademartori e condirli con il Burro Galbani Professionale fuso in precedenza insieme alla salvia e al rosmarino.