abbiamo utilizzato: Formaggio Grattugiato Pastissimo Galbani Professionale 1 Kg Mix di formaggi duri stagionati grattugiati in busta da 1 Kg vai al prodotto

Quando si prepara una ricetta, può capitare che avanzi un numero elevato di ingredienti. Gli scarti non devono essere visti come qualcosa di sgradevole: un ingrediente, quando è buono, può essere usato e riutilizzato per molte preparazioni. Ad esempio una melanzana è buona sia per la sua polpa che per la buccia e con questi due elementi si possono preparare numerosi piatti differenti.

Stessa cosa per la maggior parte degli avanzi che si accumulano in cucina: verdure, carne e pane sono ottimi elementi che bisogna imparare a riciclare.

La ricetta delle polpette di pane nasce proprio per questa esigenza di riciclo. Tuttavia, nessuno vieta di prepararle direttamente, anche senza avere degli ingredienti da riciclare ma seguendo una vera e propria ricetta.

L’ingrediente principale per questa preparazione è il pane, fresco o raffermo: lo si ammolla nel latte o nell’acqua e si impasta con il resto degli ingredienti per formare le polpettine.

Queste possono essere servite sia come aperitivo, presentato sotto forma di piccoli bocconcini che compongono uno squisito finger food, sia come polpette che possono essere servite come secondo piatto o piatto unico se immerse in una generosa porzione di sugo.

Vediamo come preparare le polpette di pane.


  • Per la preparazione delle polpette di pane iniziare tritando il prezzemolo e l’aglio molto finemente.

  • Tagliare il pane raffermo a tocchetti eliminando le parti più spesse della crosta in modo da conservare la mollica che è molto più morbida. Ridurre il pane in cubetti grossolani e radunarli in una ciotola piuttosto capiente.

  • Versare il Latte Intero Pastorizzato Locatelli sopra il pane per ammorbidirlo.

  • Quando la mollica avrà assorbito tutto il latte eliminare quello in eccesso e unire 2 uova, il Formaggio Grattugiato Pastissimo Galbani Professionale, prezzemolo e aglio tritati e un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva.

  • Aggiustare di sale e di pepe e impastare con le mani fino ad ottenere un composto liscio ed amalgamato.

  • Formare le polpette di pane arrotolando un po’ di impasto tra le mani, poi passare la polpetta prima nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e poi nel pangrattato. Continuare in questo modo fino ad esaurire gli ingredienti.

  • Scaldare in una capiente padella dell’abbondante olio di semi. Quando l’olio avrà raggiunto una temperatura di 170° immergere le polpette e farle dorare su tutti i lati. Non cuocere troppe polpette alla volta perché ciò porterebbe a raffreddare troppo l’olio e a lessare la carne invece di renderla croccante.

  • A fine cottura tamponare le polpette con carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

  • Le polpette di pane fritte (ma possono essere cotte anche in forno su di una teglia ricoperta da carta forno) possono essere servite sia calde che fredde. La versione a caldo, tuttavia, è molto più buona.