abbiamo utilizzato: Mozzarella di Bufala Campana DOP Vallelata 200 g Mozzarella di Bufala Campana DOP da 200 g in vaschetta da 5 pezzi vai al prodotto

Dal connubio goloso di pomodori freschi e Mozzarella di Bufala Campana DOP Vallelata, nasce la pizza caprese che oggi abbiamo deciso di illustrarvi.

Una preparazione che racchiude in sé tutta la bontà della pasta della pizza e il gusto fresco della famosissima insalata caprese.

Condita con Mozzarella di Bufala Campana DOP Vallelata, pomodori ciliegino e olio extravergine d’oliva a crudo, questa delizia viene arricchita dal sapore e dal profumo del basilico e dell’origano.

Sapida e soddisfacente, la pizza caprese è anche molto semplice da preparare; adatta a tutte le stagioni, è perfetta da consumare durante quella estiva.


  • Per preparare la pizza caprese versare prima di tutto la farina a fontana sulla spianatoia; quindi sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, versarlo nell’incavo della fontana, unire lo zucchero, l’olio extravergine d’oliva e iniziare a impastare.

  • Aggiungere il sale prima di chiudere l’impasto e solo quando gli ingredienti risulteranno bene amalgamati; dunque lavorare ancora il tutto fino a ottenere una pasta compatta ed elastica.

  • A questo punto dividerla in 8 pezzi e formare una pallina con ciascuno di essi; a operazione conclusa coprire le palline con un foglio di pellicola trasparente e lasciarle lievitare coperte per 2 ore circa.

  • Quando avranno raddoppiato il loro volume, stendere ogni pallina formando un disco con l’aiuto dei polpastrelli. Lasciare lievitare le basi ancora per 30 minuti circa.

  • Nel frattempo lavare e tagliare a fettine sottili i pomodori; dopodiché tagliare a fettine anche la Mozzarella di Bufala Campana DOP Vallelata.

  • Trascorso il tempo indicato infornare le basi in forno preriscaldato a 220° per 10-15 minuti; poi sfornarle e condire ogni pizza caprese disponendoci sopra le fette di pomodoro e quelle di Mozzarella di Bufala Campana DOP Vallelata; unire il basilico fresco, spolverizzare d’origano e sale; infine, innaffiare il tutto con l’olio extravergine d’oliva e servire.