abbiamo utilizzato: Pecorino Cademartori 1,5 Kg Pecorino semiduro a media maturazione prodotto con 100% latte ovino sardo in formato da 1,5 Kg vai al prodotto

Per portare sulle tavole dei vostri clienti deliziosi sapori di Sicilia, il pesto alla trapanese è un’ottima soluzione.

Questa ricetta tipica della Sicilia occidentale ha origine nei porti trapanesi e prevede l’utilizzo di ingredienti tipici del posto, come mandorle e pomodori freschi.

Questo condimento si sposa meravigliosamente con tutti i tipi di pasta e dona al vostro primo piatto un sapore aromatico ma delicato.

La pasta condita con il pesto alla trapanese può essere servita sia calda che fredda. E voi, come la proporrete?


  • Per preparare il pesto alla trapanese bisogna usare mandorle pelate, pertanto, se le mandorle a disposizione hanno la buccia, bisogna pelarle: portare a ebollizione dell’acqua e sbollentare le mandorle per 3 minuti.

  • Scolare le mandorle e, con una leggera pressione delle dita, privarle della buccia.

  • Lavare bene i pomodori e farli sobbollire per 3 minuti in abbondante acqua bollente.

  • Con un mestolo forato scolare i pomodori e farli raffreddare, poi spellarli.

  • In un mixer sistemare i pomodori, le foglie di basilico, le mandorle pelate, l’aglio privato della buccia e frullare per un paio di minuti.

  • Grattugiare il Pecorino Cademartori e aggiungerlo al composto. Azionare nuovamente il mixer per mescolare bene il tutto.

  • Trasferire il pesto in una ciotola e aggiustare di sale e pepe, aggiungere un filo di olio extravergine di oliva e mescolare delicatamente il tutto.

  • Il pesto alla trapanese è pronto per essere utilizzato per condire la pasta che meglio preferite.