abbiamo utilizzato: Burro Galbani Professionale 1 Kg Burro in formato da 1 Kg incartato in alluminio vai al prodotto

L’ossobuco è il piatto classico che tutti associano alla tipica cucina milanese.

Viene preparato con la parte superiore della gamba di vitello o di manzo, tagliata a fette dello spessore di circa 3 cm: questo è il punto dello stinco dell’animale in cui la carne è più tenera.

L’ossobuco viene cotto in tegame e lo si accompagna con del risotto alla milanese, verdure oppure polenta.

La carne va cotta lentamente e per molto tempo: in questo modo si ammorbidisce e diventa più saporita.

La particolarità dell’ossobuco sta nel midollo, la parte che si trova all’interno dell’osso e che una volta cotto diventa un po’ gelatinoso: sciogliendosi il midollo rende tutta la preparazione deliziosa e le dona quel gusto tipico.

La ricetta che vedremo è quella dell’ossobuco con piselli: un piatto unico e classico. Per la realizzazione potete usare sia piselli freschi che piselli surgelati. Nel caso in cui i piselli siano precotti, vanno aggiunti alla preparazione negli ultimi 15 minuti di cottura, altrimenti lasciateli cuocere insieme alla carne per il triplo del tempo.

Vi è chi non ama molto i piselli ma adora gli ossibuchi: in questo caso si possono proporre i due piatti separatamente. Gli ossibuchi possono essere cotti anche al forno, mentre i piselli in un tegame a parte: dopo aver rosolato un trito di sedano, carota e cipolla, far rosolare un po’ di pancetta e infine unire i piselli e portarli lentamente a cottura. In questo modo il contorno potrà essere associato anche ad altre ricette come ad esempio ad un ottimo spezzatino di vitello.


  • Per preparare l’ossobuco con piselli tritare finemente la cipolla.

  • Far soffriggere il trito di cipolla nel Burro Galbani Professionale sciolto in una capiente casseruola. Quando la cipolla si sarà ben rosolata, toglierla dalla padella e metterla da parte.

  • Attorno a tutti gli ossibuchi praticare dei tagli per non farli arricciare in cottura. Infarinare la carne e batterla per eliminare la farina in eccesso e poi farla rosolare nella padella con il burro a fiamma vivace.

  • Sfumare gli ossibuchi con il bicchiere di vino bianco e far evaporare completamente la parte alcolica.

  • Unire la cipolla messa da parte e bagnare con il brodo caldo. Regolare di sale, chiudere con un coperchio e cuocere a fuoco medio per 30 minuti girando ogni tanto la carne.

  • A questo punto unire i piselli sgranati e continuare con la cottura per altri 45 minuti, mescolando di tanto in tanto.

  • Se durante la cottura la preparazione dovesse asciugare troppo, aggiungere altro brodo.

  • Servire l’ossobuco con piselli caldo.