abbiamo utilizzato: Scamorza Vallelata 250 g Scamorza in formato da 250 g vai al prodotto

La ricetta delle crocchette di patate ripiene è una preparazione fritta e croccante che sia a tavola che in cucina riesce a dare molte soddisfazioni.

Realizzata in piccole porzioni modellate a formare delle sfere, la pietanza che oggi vi proponiamo di inserire all’interno del vostro menu è un piatto salato che potrete proporre sia come secondo piatto appetitoso, sia come antipasto sfizioso.

Farcite con Scamorza Vallelata, le crocchette di patate saranno una preparazione molto gradita a tutti i vostri clienti più golosi.

Dal cuore filante e morbido, questi scrigni deliziosi sono perfetti accompagnati da una semplice insalata mista oppure da panelle e piccoli arancini fritti.


  • Per preparare le crocchette di patate ripiene è necessario lavare e lessare in abbondante acqua salata i tuberi.

  • Una volta lessati, scolarli e sbucciarli, quindi lasciarli raffreddare.

  • Ora passarli nello schiacciapatate e raccogliere la purea all’interno di una terrina capace.

  • A questo punto, unirci le uova battute in precedenza insieme a un pizzico di sale, alla noce moscata, al pepe e al Pecorino Romano DOP Cademartori; dunque amalgamare bene gli ingredienti fino a ottenere un impasto compatto e bello liscio.

  • Dopodiché prendere la Scamorza Vallelata e tagliarla a dadini.

  • Infine prelevare dalla ciotola una piccola quantità di impasto di patate, schiacciarla leggermente, creare un incavo e sistemarci al centro uno o due dadini di Scamorza Vallelata; poi, con l’ausilio del palmo della mano, chiudere l’impasto e formare una crocchetta sferica. Procedere allo stesso modo fino a esaurimento degli ingredienti.

  • Concludere le crocchette di patate ripiene prendendo una terrina, sbattendoci dentro le uova, imbibendoci per bene le sfere preparate e passandole nel pangrattato disposto dentro un recipiente a parte.

  • Infine friggere le preparazioni in abbondante olio di arachide bollente. A cottura raggiunta, scolarle dall’olio di cottura e adagiarle su fogli di carta assorbente.

  • Servirle caldissime.