abbiamo utilizzato: Burro Galbani Professionale 1 Kg Burro in formato da 1 Kg incartato in alluminio vai al prodotto

L’€™arrosto di maiale è un secondo piatto molto gustoso perché, se cotto a regola d’arte, le sue carni si sciolgono in bocca.

La parte migliore è la coppa o il capocollo, ma si può usare anche l’arista che è la parte del lombo, compreso l’osso e il grasso. L’osso e il grasso, in questo caso, non vanno tolti perché il lombo è un pezzo di carne molto magra e risulterebbe troppo asciutto dopo la cottura.

Calcolare i tempi di cottura di un arrosto di maiale non è proprio una banalità, dipende dal taglio di carne, dal peso e dal livello di cottura desiderato. In ogni caso, solitamente l’arrosto è cotto quando il suo cuore raggiunge i 71°.


  • Per preparare l’arrosto di maiale cominciare pulendo e tagliando le carote a rondelle fini; pulire e tagliare finemente le cipolle.

  • Steccare la carne con i rametti di rosmarino, legarla con dello spago e infarinarla per bene.

  • In una pentola, adatta anche al forno, mettere l’olio extravergine di oliva e il Burro Galbani Professionale.

  • Quando il burro sarà sciolto, aggiungere il maiale e farlo rosolare a fiamma media fino a che tutti i lati non saranno ben coloriti.

  • Aggiungere gli spicchi di aglio, le cipolle tritate finemente e le carote a rondelle.

  • Bagnare con il vino bianco e lasciar evaporare, poi aggiungere l’aceto balsamico.

  • Infornare in forno preriscaldato a 120° per 2 ore e 30 minuti.

  • A cottura quasi ultimata aggiustare l’arrosto di maiale con sale e pepe.

  • Servire l’arrosto ben caldo irrorandolo con il sugo di cottura.